Educazione Nuova e Scuola Attiva in Europa all'alba del Novecento. Modelli, temi, figure.

Convegno Internazionale di Catania - 25, 26, 27 Marzo 2010

Manifesto | Interventi | Brochure e programma | Locandina | Informazioni utili | Album foto

Le ragioni del convegno

Impegnativo - e vasto per i molteplici aspetti chiamati in causa - è il lavoro di interpretazione/ricostruzione dei tratti caratterizzanti la complessa stagione di rinnovamento educativo, pedagogico, didattico che prende forma a cavallo tra Ottocento e Novecento; per nulla semplice focalizzare i termini dell’articolato dibattito che, con apporti diversi nei più rappresentativi contesti europei, continua ad accompagnare la ricerca e la messa a punto di chiavi interpretative atte a ricomporne un convincente, se non proprio coerente, quadro di modelli, temi, figure. Una stagione che esprime istanze di ricerca empirica in campo educativo, animata da ideali di rinnovamento sociale e pedagogico al tempo stesso, da forti spinte all’innovazione nell’istruzione scolastica e nelle pratiche di insegnamento/apprendimento, attraversata dagli orizzonti di progresso prospettati dall’allora nascente pedagogia sperimentale.

Tra gli interessi di studio coltivati dalla pedagogia italiana, più di quanto non accada in altri contesti europei, sembra essersi affievolita l’attenzione intorno a tale consistente sforzo di modernizzazione, “monument ‘incontournable” del rinnovamento educativo e pedagogico in età contemporanea, prodotto nel passaggio d’inizio Novecento all’interno di un orizzonte ampio per la sua articolazione internazionale e per la fiducia riconosciuta all’educazione quale straordinaria forza di cambiamento sociale.

Dall’intenzione di restituire adeguato rilievo alla connotazione propriamente europea di tale importante pagina di rinnovamento della cultura pedagogica contemporanea, variamente codificato (Educazione Nuova, New Education, Éducation Nouvelle, Educación Nueva, Reformpädagogik) prende spunto il Convegno EDUCAZIONE NUOVA E SCUOLA ATTIVA IN EUROPA ALL’ALBA DEL ‘900. MODELLI, TEMI, FIGURE. L’iniziativa si propone di riconsiderare il prisma di esperienze e di idee riconducibili alle origini del movimento dell’Educazione Nuova e della Scuola Attiva e, in parallelo, di sottoporre a più attenta verifica le consuete impostazioni di studio, non di rado inclini ad assumere forme convenzionalmente accettate e per lo più tendenti a risolvere importanti peculiarità e prerogative di contesto all’interno di quel grande contenitore che in Italia si è soliti denominare “attivismo”.

Con particolare riferimento al contesto degli studi italiani, ma non soltanto, a fronte di documentazione attestante l’esistenza nei primi anni del Novecento di numerose e multiformi scuole all’aperto, di esperienze di educazione del lavoro, di laboratori di pedagogia sperimentale, di nuovi modelli per la formazione degli insegnanti, suscita certo perplessità la diffusa convinzione che l’Italia abbia partecipato con apporti marginali al fermento europeo antecedente la più matura stagione cosiddetta attivistica. L’auspicio è che il Convegno di Catania, offrendo l’occasione per una più fattiva collaborazione a livello internazionale, possa dare un significativo contributo al raccordo nel lavoro di recupero di fonti, di apporti di pensiero fino ad oggi dimenticati; sicché, traendo da questi nuova materia di riflessione, si possa tornare ad operare perché più circostanziate analisi di carattere teorico, ipotesi interpretative sempre meglio articolate, prendano consistenza.

Sullo sfondo l’orizzonte di riferimento è restituito dalla consapevolezza, sempre più chiara e condivisa a livello europeo, della crescente importanza sociale e politica assunta dalla ricerca pedagogica in età contemporanea, del ruolo da essa rivestito nel portare a convergenza, nel singolo, sviluppo, autonomia di scelta, preparazione al ruolo di cittadino e alle funzioni produttive; tutte finalità che, in pieno accordo con una decisa ispirazione internazionale, hanno contraddistinto fin dal suo primo apparire il movimento dell’Educazione Nuova e della Scuola Attiva in Europa.

Finalità

L’esito atteso è quello di una riconfigurazione panoramica del grande movimento dell’Educazione Nuova attenta alla valorizzazione delle molteplici sfumature contenute nel prisma delle idee e delle esperienze storicamente sviluppatesi al suo interno. Si auspica che il Convegno possa costituire premessa in direzione:

  • della messa a punto di chiavi interpretative utili a sviluppare una lettura di modelli educativi configuranti una storia comune europea, pur nelle opportune differenze;

  • di una valutazione storico-prospettica dell’incrocio fra sviluppo dei modelli educativi, cultura pedagogica e valori di democratizzazione e d’inclusione sociale;

  • dell’acquisizione di un quadro più definito delle intersezioni fra storia dell’educazione e storia nazionale, in ragione delle indicazioni di scelte politiche, culturali ed istituzionali progressivamente maturate;

  • della ridefinizione dei nessi d’interdipendenza fra evoluzioni della cultura pedagogica ed immagini sociali dell’infanzia;

  • della restituzione storica di figure, esperienze, modelli affrettatamente rimossi dalla memoria della pedagogia;

  • dell’emergere di una consapevolezza più chiara relativamente ad assunti fondamentali che ancor oggi operano, direttamente o indirettamente, sullo sfondo della cultura pedagogica contemporanea, specialmente in ordine alla comprensione delle sue possibili trascrizioni scientifiche e sperimentali.

Nuclei tematici di riferimento

Istruzione/educazione sociale. Educazione del lavoro. Formazione e ruolo sociale dell’insegnante. Mito della spontaneità e della libertà del fanciullo. Scuola attiva e mondo rurale. Educazione di massa e scuola popolare. Autogoverno e autoeducazione. Individualizzazione nell’insegnamento ed educazione degli anormali. Educazione integrale e convergente. Educazione e Igiene. Cooperativismo pedagogico. Scuola pubblica/scuola privata.


III Convegno Internazionale d'Education Nouvelle Heidelberg, 2-15 agosto 1925

Manifesto | Interventi | Brochure e programma | Locandina | Informazioni utili | Album foto