Centro studi Paolo Borsellino

Il Centro Studi ricerche e documentazione Sicilia/Europa Paolo Borsellino promuove sul territorio siciliano attività finalizzate alla conoscenza, all’emergere e allo sviluppo di pratiche di impegno educativo, sociale e politico che valorizzano prassi di ‘memoria operante’ e nuovi disegni di progettualità pedagogica. Ispirando la propria azione agli insegnamenti del giudice Borsellino, che individuava nell’educazione un fattore strategico di crescita civica, umana e culturale indispensabile per il superamento della subcultura mafiosa, pone tra le proprie finalità: - riportare alla luce e custodire fonti documentarie e testimonianze di esperienze educativo-didattiche sorte su territorio siciliano e ispirate a innovativi modelli di più ampio respiro europeo; - accogliere, custodire, produrre (anche attraverso pratiche narrative), digitalizzare e mettere in rete materiali informativi e documentazione nel campo della legalità democratica; - promuovere ricerca scientifica sul terreno di nuovi disegni di progettualità volta ad incrementare pratiche di cittadinanza attiva, governo partecipato, cooperazione ed integrazione; - organizzare attività culturali, di studio e di formazione politica finalizzate ad accrescere e diffondere il patrimonio di una cultura dell’incontro, della condivisione, della pace.

La prima attività del centro studi è l'organizzazione del Convegno di studi

Sicilia/Europa Culture in dialogo, memoria operante, processi formativi.

18 gennaio 2013 a Enna

19 gennaio 2013 a Palermo

 

Sito web: http://centropaoloborsellino.wordpress.com

AllegatoDimensione
Statuto e Atto costitutivo - Centro Studi Paolo Borsellino.pdf3.81 MB